Parco divertimento

La Scarzuola

Il complesso

La Scarzuola, località rurale in provincia di Terni, deve il suo nome ad una pianta palustre "la scarsa" utilizzata da San Francesco per costruirsi un giaciglio. Qui infatti il santo nel 1218 fondò un convento che, con la fonte miracolosa e la cappella affrescata, è meta di visitatori in cerca di spiritualità.

Nel 1956 l'intero complesso conventuale venne acquistato e restaurato dall'architetto milanese Tomaso Buzzi, uomo di cultura e personaggio di spicco del panorama artistico italiano del Novecento.

Nel parco circostante il convento duecentesco, l'artista edificò la sua città ideale, detta Città Buzziana, straordinaria costruzione surreale portata a termine dopo la sua morte dal nipote Marco Solari.

Una guida vi condurrà fra gli edifici in tufo raggruppati in 7 scene teatrali simboliche di un personalissimo stile neo-manierista, in una visita della durata di circa due ore che non mancherà di sorprendervi fra statuine, bassorilievi di mostri, vasche d'acqua e numerose gradinate.

Le insolite prospettive che si godono dalle cavità interne degli edifici simili ad un termitaio, i templi culminanti nell'Acropoli, le volute sproporzioni, i pozzi di meditazione e gli osservatori astronomici arabeggianti, insieme ai motti e alle citazioni riportate lungo tutto il percorso, sono le altre interessanti caratteristiche di questa suggestiva opera.

La Città Buzziana è un luogo magico ed evocativo che rappresenta l'elemento profano accanto a quello sacro del vicino convento, ed ospita ogni anno importanti eventi e manifestazioni, come spettacoli teatrali.

A cura della Redazione di ItaliaParchi.it
Vietata la riproduzione. Si prega di segnalare a info@italiaparchi.it eventuali variazioni, errori o inesattezze.
Si è verificato un errore di connessione dati. Clicca qui e ricarica l'applicazione web 🗙